Monthly Archives: June 2014

005p i soldatini

La guerra si combatteva anche nelle retrovie, lontano dal fronte. Tutta la nazione era stata travolta in un cataclisma che avvolgeva tutti nel suo tragico turbinio.

I soldatini
I soldatini

Quasi ogni famiglia aveva qualcuno al fronte. Tutti temevano il peggio, tutti temevano l’arrivo di certi signori compunti e seri, vestiti di nero che comparivano alla porta con la tragica notizia che un loro caro era morto.

Ma si cercava anche di sorridere.

I bambini han da sempre giocata alla guerra e per questi soldatini la guerra, anche se lontana, c’era per davvero ed era solo un gioco.

i soldatini_positive1_small.

Erano i figli di AB? Ma forse sono dei parenti, dei nipotini. Tornato in licenza, ha scattato quest’immagine stereoscopica dei due bellicosi guerrieri, armati fino ai denti.

Sembra una casa padronale di campagna, magari con la porta della cucina che dà direttamente nel piazzale dalle grandi mattonelle. Ed chi era il ragazzo più grandicello con la testa involtata con la sciarpa? Forse aveva gli orecchioni.

I soldatini, considerando la loro età ai tempi della Grande Guerra, fecero in tempo a crescere per esser pronti a partire per la Seconda Guerra Mondiale. E quale sarà stato il loro destino?

Continuo a farmi, a fare domande, ma poi ho ben poche risposte.

 

Advertisements

004p ma la bella chi era?

DSC03109 pettoruta stereoMa chi era la bella? Già dalla negativa si intravede che è una bella donna. Anche in guerra, soprattutto in guerra ci vogliono belle donne per dar coraggio, per sognare i baci, gli abbracci del ritorno a casa.

Mi pare giusta la scelta della macchina per questa fotografia, non ci sono dubbi quella stereoscopica. AB sapeva quel che voleva. Sapeva che quando avrebbe inserito la doppia immagine nel visore avrebbe ottenuto un risultato a tre dimensioni, promettente di tanto caloroso affetto.

Anche in questo caso non so chi sia. Considerando l’acconciatura, il vestito e soprattutto la collana di perle doveva essere una signorina o signora di buona famiglia, ma che fosse la fidanzata, o addirittura la moglie di AB? Lei sembra soddisfatta, sicura di se, è di certo a suo agio col fotografo. Vuol lasciare nella foto il meglio di se, spera che lui terrà cara questa foto e quando lontano, al fronte, continuerà ad ammirarla e desiderarla. Lei, triste nel suo letto freddo e vuoto, penserà a lui che ogni sera prima di dormire darà un bacio alla sua immagine.

La strada sembra quella d’un paese di campagna. Nella foto c’è un porta con disegnati sopra dei simboli che sembrano religiosi, forse c’era una cappella improvvisata. Sopra la testa della ragazza, attaccata al muro, c’è una gabbia, sembra una di quelle che i cacciatori usano per tenerci gli uccelli da chiamo.

004p pettoruta bE per finire, il suo nome? Il primo che mi viene in mente, senza nessuna plausibile ragione, ma possibile: Evelina, si pare proprio un’Evelina.